I migliori 5 tool ed indicatori per le opzioni binarie

Quando si opera nel trading o nello specifico nelle opzioni binarie è sempre utile affidarsi ad alcuni strumenti che pian piano potrebbero facilitarci il tutto, aiutandoci persino a limitare le perdite e ridurre al massimo il margine di errore.

Non è affatto semplice, ci vorrà esperienza e tanto esercizio, ma chiunque dopo un periodo di rodaggio potrà portare a casa interessanti vincite ed andare ad affinare sempre più la propria tecnica, optando su strategie differenti a seconda della situazione che ci si proporranno.

Non bisogna mai dimenticare i grafici, essi rappresentano un must, un bravo trader dovrà sempre controllarli, tenerli sott’occhio costantemente, perchè sarà proprio grazie a loro che si riusciranno ad ottenere delle valide risposte e delle previsioni precise, grazie alle quali sarà possibile anche puntare su investimenti mirati.

L’obiettivo principale sarà sempre quello di comprare a prezzi migliori del mercato, questo è ovvio, ma non sempre sarà semplice, perchè stiamo parlando di prezzi che mutano continuamente e sarà importante saper scegliere il momento giusto per agire, senza farsi prendere dal panico e senza fare mosse azzardate, solo in questo modo si potrà puntare su un guadagno a scadenza.

4 indicatori e un consiglio per voi

Semplificatevi la vita ed affidatevi a degli indicatori testati, perchè sarà proprio grazie a loro che riuscirete a migliorarvi giorno dopo giorno.

Ce ne sono davvero tanti, ma cerchiamo di focalizzare l’attenzione sui principali, ne citiamo 4 su tutti. vale a dire:

Bolliger e le sue Bande: davvero molto usato, un indicatore che non va mai dimenticato, proprio perchè nella sua semplicità riuscirà ad indicare la tendenza di mercato e l’effettiva volatilità!

Macd: molto utilizzato anch’esso e ci permetterà di ammirare dei segnali di rialzo e ribasso, con tanto di incroci relativi a due trendline, da qui si dedurrà che se l’incrocio sarà a ribasso sarà il momento di acquistare una Put, mentre se esso sarà a rialzo, sarà il momento di comprare una Call.

We-Point: sinceramente in pochi lo utilizzano, non è molto conosciuto possiamo affermarlo tranquillamente, ma nello specifico riesce a fornire un grosso aiuto, con indicazioni al rialzo e al ribasso.

Medie e loro incroci: ideali per principianti, la loro semplicità non si discute e riescono a fornire segnali a rialzo o ribasso, ma per sfruttarli al meglio, sarà opportuno utilizzare grafici M30, andando a tener conto anche delle scadenze, privilegiando magari quelle che vanno da 1 ora in su.

Gli indicatori non sono tutto, ricordatelo, è importante usare il cervello quando si ha a che fare con le opzioni binarie e sfruttare ogni segnale senza particolari limiti!

 

 

No comments yet.

Lascia un commento

  • Trading CFDs e/o opzioni binarie puo' comportare rischi di perdita di capitali.

Web Analytics

Clicky